Fondatore

Biografia Mons. João Scognamiglio Clá Días

Mons. João S. Clá Dias, canonico onorario della Basilica Papale di Santa Maria, è fondatore dell'Associazione Internazionale Privata di Fedeli di Diritto Pontificio Araldi del Vangelo, della Società Clericale di Vita Apostolica Virgo Flos Carmeli e della Società Femminile di Vita Apostolica Regina Virginum. Attualmente è Superiore Generale di Virgo Flos Carmeli e degli Araldi del Vangelo.

Mons. João Scognamiglio Clá Dias, è nato a San Paolo, Brasile, il 15 agosto 1939. I suoi genitori, António Clá Dias e Annitta Scognamiglio Clá Dias, costituivano una famiglia di immigranti europei (il padre era spagnolo di Cádiz e sua madre, italiana di Roma) in cui la fede cattolica, ereditata dalle loro famiglie, era ancora molto viva. 

Questo vigore della Fede si è manifestato molto presto nel giovane João, dato che quando era ancora nei banchi di scuola cercava di organizzare con i suoi compagni un movimento volto a dare ai giovani un orientamento virtuoso all'esistenza. Ha fatto parte delle Congregazioni Mariane e, su invito di un insegnante, è entrato, il 23 maggio 1956, nel Terz'Ordine Carmelitano, dei PP. Carmelitani di antica osservanza, nella città di San Paolo, fatto che ha segnato la sua vita.

Ha compiuto i suoi studi superiori nel "Colégio Estadual Roosevelt" ed ha studiato Giurisprudenza nella tradizionale facoltà del Largo de São Francisco a San Paolo. Durante i suoi anni di facoltà si è distinto come un attivo leader universitario cattolico negli agitati anni che hanno preceduto la rivoluzione alla Sorbonne, nel maggio del 1968.

Avendo osservato che la musica avrebbe potuto essere un mezzo efficace di evangelizzazione, ha perfezionato le sue conoscenze con il rinomato maestro Miguel Arqueróns, del Coral Paulistano del Teatro Municipal di San Paolo.

Il suo intenso desiderio di dedicare la propria vita all'apostolato, in fedeltà al magistero della Cattedra di Pietro, insieme alla consapevolezza vivida della necessità di una profonda conoscenza dottrinaria, lo hanno portato a realizzare studi teologici tomistici con grandi cattedratici di Salamanca (Spagna), come il P. Arturo Alonso Lobo O.P. il P. Marcelino Cabreros de Anta C. M. F., il P. Victorino Rodríguez y Rodríguez O.P., il P. Rodríguez y Rodríguez O.P., il P. Antonio Royo Marín O.P., il P. Teófilo Urdánoz O.P. e il P. Armando Bandera O.P. Come dimostrazione di profondo ringraziamento ai suoi maestri, ha pubblicato anni dopo la biografia di alcuni di essi, con edizioni in Spagna e negli Stati Uniti:

"Antonio Royo Marín, mestre de espiritualidade, brilhante pregador e famoso escritor", "Pe. Cabreros de Anta CMF, firme pilar do Direito Canônico em nosso século". Si è laureato in Filosofia e, in Teologia, presso il Centro Universitario Italo-Brasiliano, di San Paolo; ha una laurea in Scienze Umanistiche presso la Pontificia Universidad Católica Madre y Maestra, della Repubblica Dominicana, ha ottenuto il diploma di dottorato in Diritto Canonico presso la Pontificia Università S. Tommaso d'Aquino (Angelicum) e in Teologia presso l'Universidad Pontificia Bolivariana di Medellin, in Colombia. 

La sua brama di perfezione lo ha portato, nel 1970, a iniziare un'esperienza di vita comunitaria in un vecchio edificio benedettino, a San Paolo. Nessuno tra i primi compagni, ha continuato l'esperienza. Comunque, dopo innumerevoli difficoltà, quell'esperienza ha acquisito solidità dando il via al movimento di evangelizzazione diretto da Mons. João Clá. A partire da questo focolaio iniziale, le case di vita comunitaria, dove i membri si dedicano alla preghiera e allo studio come preparazione al lavoro evangelizzatore, si sono moltiplicate. 

Giuridicamente, il movimento formato da Mons. João Clá ha assunto la forma di un'Associazione Privata di Fedeli, gli Araldi del Vangelo, nella diocesi di Campo Lindo (Brasile). E dopo il suo impianto in altri 20 paesi, è stata riconosciuta dal Pontificio Consiglio per i Laici, nel 22 febbraio 2001, come un'Associazione Internazionale di Diritto Pontificio, che oggi estende le proprie attività a circa 70 paesi, nei cinque continenti. Mons. João Clá Dias è fondatore e attuale Presidente Generale degli Araldi del Vangelo.

Ha organizzato anche una sezione femminile degli Araldi, che ha concretizzato - in modo simile, ma separata da quella maschile - l'ideale di vita comunitaria, come un mezzo per raggiungere la santità e per prepararsi alla missione evangelizzatrice. Dal ramo femminile degli Araldi è nata più tardi la Società di Vita Apostolica Regina Virginum, riconosciuta il 4 aprile 2009, dal Santo Padre Benedetto XVI.

Il desiderio di una maggior devozione al Signore e ai fratelli ha portato Monsignor João Clá a prepararsi al ministero sacerdotale, insieme a alcuni dei suoi compagni.

Essendo il Terz'Ordine del Carmine una delle origini remote degli Araldi del Vangelo, è stato un prelato carmelitano, D. Lucio Angelo Renna, all'epoca vescovo di Avezzano, in Italia, che ha accolto i primi sacerdoti di questa Associazione.

Sono stati ordinati presbiteri insieme a Monsignor João Clá, il 15 giugno 2005, nella stessa Basilica del Carmine dove quasi 50 anni prima egli aveva cominciato le sue attività al servizio della Chiesa e dei fratelli. Ha onorato la cerimonia con la sua presenza il cardinale D. Claudio Hummes, essendovi altri sette vescovi e settanta sacerdoti concelebranti.

Mons. João Clá ha fondato insieme a questi primi sacerdoti degli Araldi del Vangelo la Società Clericale di Vita Apostolica Virgo Flos Carmeli, approvata il 4 aprile 2009, dal Papa Benedetto XVI. Attualmente Mons. João Clá è il suo superiore generale.

Ha scritto opere di grande diffusione (alcune di esse superano addirittura un milione di esemplari), pubblicate in portoghese, spagnolo, inglese, italiano, francese, polacco, e albanese: "Fátima, aurora do terceiro milênio", "O Rosário, a oração da paz", "Sagrado Coração de Jesus, tesouro de bondade e de Amor", "Medalha Milagrosa, história e celestiais promessas", "Via Sacra", "Jacinta e Francisco, prediletos de Maria", "Orações para o dia-a-dia", "Mãe do Bom Conselho", "Dona Lucilia" e "Comentários ao Pequeno Ofício da Imaculada Conceição". La tesi di dottorato in Diritto Canonico si intitola "A gênese e o desenvolvimento do Movimento dos Arautos do Evangelho e seu reconhecimento canônico", e quella di Teologia, "O dom de sabedoria na mente, vida e obra de Plinio Corrêa de Oliveira".

È fondatore e collaboratore della rivista mensile "Arautos do Evangelho", pubblicata in inglese, portoghese, spagnolo e italiano, totalizzando circa 800 mila esemplari di tiratura. In essa, mantiene, dal 2002, la sezione "Commento al Vangelo". Anche la rivista accademica "Lumen Veritatis", pubblicazione della Facoltà Araldi del Vangelo, della quale è collaboratore, ha visto la luce, grazie al suo stimolo, in ottobre del 2007.

Preoccupandosi della formazione intelettuale e dottrinaria degli Araldi del Vangelo, Mons. João Clá ha fondato l'Istituto Filosofico Aristotelico Tomista (IFAT) e l'Istituto Teologico San Tommaso d'Aquino, così come l'Istituto Filosofico-Teologico Santa Scolastica, per la sezione femminile, e la Facoltà Araldi del Vangelo, che inizia con i corsi di Filosofia e Teologia. Per favorire la nascita della vocazione tra i giovani, ha promosso l'apertura di scuole superiori, tra cui la prima è stata il Collegio Arautos do Evangelho Internacional, nei pressi della città San Paolo.

Per aiutare le opere ecclesiali bisognose, ha creato l'Associazione Arautos do Evangelho, in Brasile, e il fondo di assistenza "Misericordia", che raccoglie le donazioni tramite una mailing list.

La costruzione della chiesa di Nostra Signora del Rosario, nel Seminario degli Araldi del Vangelo, è stata la sua più recente realizzazione, ed è quasi concluso, grazie alla sua iniziativa, il Monastero del Monte Carmelo, della Società Regina Virginum.

Monsignor João Clá è membro della Sociedade Internacional Tomás de Aquino, della Academia Marial de Aparecida, e da Pontifícia Academia da Imaculada. È stato condecorato in diversi paesi per la sua attività culturale e scientifica, ricevendo la Medaglia delle Scienze del Messico e il titolo di Dottor Honoris Causa, conferito dal Centro Universitario Italo-Brasiliano, di San Paolo.

Il 15 agosto 2009 il Santo Padre Benedetto XVI, come segno di riconoscenza a Mons. João Clá per il lavoro svolto in favore della Santa Chiesa, gli ha consegnato per mani del Cardinale Franc Rodé, prefetto della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e Società di Vita Apostolica, la medaglia "Pro Eclesia et Pontifice", uno dei piu alti onori concessi dal Santo Padre a coloro che si distinguono per il proprio operato in favore della Chiesa e del Romano Pontefice. Mons. João S. Clá è anche canonico onorario della Basilica Papale di Santa Maria Maggiore, a Roma, e Protonotario Apostolico.